Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un sale di sodio dell’acido carbonico, che in natura è presente di rado come minerale e, industrialmente, viene prodotto con il cosiddetto metodo Solvay, in cui viene sintetizzato con carbonato di calcio, ammoniaca e cloruro di sodio.

La storia del bicarbonato di sodio

Gli egiziani lo usavano già, raccogliendolo sulle sponde dei laghi salati dell’Africa, e lo adoperavano per l’imbalsamazione dei defunti, per produrre tinture per tessuti e saponi, e veniva impiegato nella fabbricazione del vetro. I romani, in seguito, lo usarono non solo come sapone, ma anche per gli usi medicinali.

Fino al settecento, il bicarbonato non si produceva industrialmente, finché Nicholas LeBlanc non ne elaborò una formula nel 1775. Fu Ernst Solvay a studiare il modo migliore per produrlo, nella metà dell’ottocento.

Usi del bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è utile sia per gli usi in casa, sia per la salute e la bellezza. E’ economico e reperibili in qualunque supermercato. Per l’igiene persone viene impiegato come dentifricio, collutorio, per la pulizia di apparecchi per i denti e dentiere, per lavare le mani, per bagni, per pediluvi, per lo scrub per il viso (in quanto è un ottimo esfoliante naturale), e come deodorante. Se si aggiunge un cucchiaino di bicarbonato a una quantità di shampoo, mescolandolo bene, renderà i capelli più morbidi e puliti.

Se si soffre di sudorazione eccessiva, si può usare per dei semplici lavaggi con l’acqua sotto le ascelle, dato che la sua funzione battericida e fungicida riesce anche ad eliminare i cattivi odori.

E’ utile per la pulizia del bagno, dei pavimenti (in modo particolare rimuove le macchie di grasso), delle pentole, dei piatti, del forno a microonde, dell’argenteria, e per disinfettare ed eliminare i cattivi odori dalle spugne. Aggiungendolo al bucato, lo si può usare per lavare gli indumenti in maniera delicata, ed elimina gli odori e le macchie difficili. E’ l’ideale per i capi bianchi e riesce a mantenere pulita la lavatrice.

Lo si usa per igienizzare gli alimenti, come la frutta e la verdura e, se miscelato in acqua, può servire come un digestivo antiacido. A volte, se ne aggiunge anche un pizzico all’impasto di biscotti ed altri dolci, per aiutarne la lievitazione.

Per uso terapeutico, il bicarbonato può essere usato per aiutare i reni, le infezioni urinarie e per pulire il colon. Bisogna fare attenzione alle dosi e alla frequenza in cui si usa, in quanto può presentare degli effetti collaterali. Gli integratori a base di questo prodotto, vengono adoperati dagli atleti per prolungare la resistenza dello sforzo lattacido.