Cosa fare contro i punti neri

I punti neri, detti anche comedoni, sono un fastidio antiestetico che prende possesso della pelle, creando non pochi disturbi. Tantissimi i metodi per eliminarli e rendere la pelle nuovamente pura ed idratata.

I punti neri si formano a causa di un eccessivo accumulo di sebo e tossine, sotto lo strato superficiale della pelle a causa dei follicoli che non hanno la giusta traspirazione. Quando il punto nero emerge, l’aria effettua un’azione antiossidante che forma il contenuto solido e di colore nero.

Le cause sono molteplici e, nella maggior parte dei casi, possono essere legate ad una disfunzione ormonale o ad una ereditarietà, quindi genetica. Inoltre, una particolare mancanza di pulizia ed attenzione per il proprio corpo, può favorire l’accumulo di tossine e grasso, all’interno dei follicoli. Il proprio stile di vita, potrebbe essere una delle cause, infatti l’alimentazione non sana e cibo “spazzatura”, aumentano il grasso nella pelle e la conseguente formazione di brufoli e punti neri.

Come si possono prevenire i punti neri? Facili e semplici regole, da adottare nel proprio stile di vita:

  • Idratare la pelle, bevendo almeno due litri di acqua al giorno
  • dormire e riposare
  • fare attività fisica
  • depurarsi grazie a cibi detox
  • fare pulizia del viso e rimuovere il make up, ogni notte

Cosa fare contro i punti neri?

Una volta scoperto come prevenire, scopriamo come eliminare questi fastidiosi punti neri, grazie a dei rimedi naturali molto efficaci.  Prima di intraprendere una soluzione farmacologica, rivolgersi al proprio medico di fiducia, che valuterà il prodotto migliore da consigliare.

Ci sono molte azioni che si possono adottare contro i punti neri, da seguire nei vari step:

  • Bicarbonato e acqua calda: in un pentolino fare scaldare dell’acqua, con all’interno un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Una volta pronto, avvicinare il viso al pentolino utilizzando il calore caldo che fuoriesce, coprendo l’area circostante con un asciugamano (per non disperdere il calore). Questa azione è fondamentale per aprire i pori della pelle
  • Detergere: utilizzare un detergente delicato e non aggressivo, che possa essere d’aiuto in una pulizia profonda, senza irritare. Preferire un sapone allo zolfo, ideale per eliminare le infiammazioni e non creare allergie.
  • Maschera: acquistare dal proprio erborista una maschera all’argilla, ideale per eliminare le impurità e restringere i pori della pelle. Venti minuti di applicazione e risciacquo con abbondante acqua tiepida. Successivamente, tamponare con un asciugamano pulito.

Alcune delle maschere, ideali per purificare e restringere i pori, possono essere anche preparate con limone, oppure miele caldo o albume d’uovo. Tutti ingredienti facilmente reperibili in casa, che devono essere applicati sulle zone interessate e lasciate agire  circa venti minuti, .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *