Punti neri sul naso: cause e rimedi

Piccoli e numerosi oppure ancora grandi e isolati: i punti neri, che tanto infastidiscono sia adolescenti che adulti, si presentano veramente in ogni forma e dimensione. Questo odiatissimo inestetismo che si concentra per lo più sulla zona T in particolare sul naso, è dato principalmente dalla presenza di una ghiandola sottocutanea che, spingendo il sebo verso l’esterno, provoca la fuoriuscita di quest’ultimo che ossidandosi a causa dell’atmosfera circostante prendono la tipica colorazione nera. Ma come mai la maggior concentrazione di comedoni si riscontra proprio sulla zona del naso?

Nei paragrafi che seguono andremo ad approfondire questo discorso cercando non solo di dare una spiegazione alla suddetta domanda, ma anche di fornire qualche consiglio pratico sui rimedi per l’effettiva debellazione dei punti neri.

Insorgenza di comedoni: perché proprio sul naso?

Nonostante esistano diversi tipi di persona la cui pelle del viso può essere secca, grassa o addirittura mista, la concentrazione di ghiandole sebacee tende a concentrarsi comunque nella famosa zona T composta da mento, fronte e, in particolare, naso. Quest’ultimo è infatti spesso soggetto a una presenza elevata di comedoni i quali, se irritati e infiammati, possono facilmente trasformarsi nei tanto antiestetici – e talvolta dolorosi – brufoli.

Quali sono le cause dell’insorgenza dei punti neri?

Oltre all’onnipresente fattore ormonale (responsabile di un maggiore riscontro negli adolescenti) non si può non fare riferimento alle abitudini di vita riguardanti l’alimentazione e l’attività fisica. Nel primo caso infatti è bene ricordare che se si eccede con i cibi fritti o comunque ricchi di grassi insaturi non solo non ne giova l’organismo, ma anche la pelle del viso ne risente enormemente. Un discorso analogo può essere fatto per il movimento che, se è nullo o scarso, non permette al proprio tessuto epidermico (oltre che al nostro organismo) di eliminare le tossine nella maniera corretta grazie alla sudorazione.

Come eliminare i comedoni sul naso

Peeling abrasivi, maschere e cerotti adesivi: i rimedi contro i punti neri sono ormai veramente numerosissimi e costituiscono tutti una valida alternativa alla classica “spremitura” effettuata presso i saloni di estetista.

  • I peeling o scrub sono fondamentali per levigare la grana della pelle e permettere al punto nero di fuori uscire in maniera più agevole;
  • i cerotti adesivi e le maschere viso purificanti a base di argilla, carbone vegetale e olii essenziali consentono, se applicati con costanza, di eliminare il problema alla base andando a sradicare il comedone direttamente dal bulbo.

Un altro ottimo rimedio è l’utilizzo del bicarbonato di sodio, utilizzato per eliminare i punti neri sia sul naso che in altre parti del corpo, è facile da rimediare e di semplice utilizzo.

Per eliminare definitivamente i punti neri è necessario anche seguire uno stile di vita sano ed equilibrato, eliminando del tutto alcool, fumo e cibi grassi. Fai tanto sport e bevi almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, se possibile affianca anche le tisane a base di finocchio e menta. Non ne trarrà di beneficio solo la tua pelle del naso, che sarà meno piena di punti neri, ma sarà il tuo benessere generale a migliorare.